| Chi siamo | il PIME | Mondo e Missione | Link | Contatti

Vedi anche
19/11/2009 Diritti umani
Cristianofobia, si muovono i laici
28/05/2009 Stati Uniti
Un hispanico ambasciatore in Vaticano
01/03/2010 Stati Uniti
Obama, quale rapporto con la fede?
01/06/2009 Prove tecniche di disgelo
Cuba-Stati Uniti: i passi avanti e quelli che ancora non si vedono
di Alessandro Armato
03/11/2012 Stati Uniti
Perché i latinos hanno scelto Obama
di Alessandro Armato
16/06/2010 La scelta di Obama
Usa, nuovo incaricato per libertà religiosa
Il presidente, dopo 16 mesi, sceglie una donna per promuovere nel mondo la libertà' di credere

Una donna, pastore battista, è il nuovo ambasciatore per la libertà religiosa internazionale del dipartimento di Stato americano.

Suzan Johnson Cook è stata scelta dal presidente Barack Obama per quest’incarico previsto dal Religious Freedom Act, varato dal Congresso all’unanimità nel 1998 sotto l’amministrazione democratica del presidente Bill Clinton.

La Cook dal 1990 è cappellana del Dipartimento di polizia della città di New York; dal 1988 al 1996 è stata docente al New York Theological Seminary, mentre attualmente preside il Wisdom Wolrdwide Center che ha fondato lei stessa.

Nel nominare la Cook Obama ha dichiarato che “il popolo americano sarà servito in modo positivo dall’esperienza e dall’impegno” della nuova ambasciatrice.

Ma la scelta di Obama – attesa da quasi un anno e mezzo dal suo insediamento - è stata oggetto anche di alcune critiche.

Thomas F. Farr, ad esempio, senior Fellow del Berkley Center for Religion, Peace and World Affairs, ha denunciato la “mancanza di esperienza nei temi della libertà religiosa” della Cook. Inoltre, lo stesso Farr ha rimarcato che “il basso status all’interno della burocrazia governativa, la decurtazione di risorse per la sua missione internazionale” saranno aspetti che “penalizzeranno” l’azione della Cook.

Inoltre, Farr segnala che nella conclamata “U.S. National Security Strategy” – il nuovo piano di politica internazionale in temi di sicurezza e lotta al terrorismo di Obama – non si spende una parola sulla promozione della libertà religiosa.

Farr segnala però che nei mesi scorsi un autorevole think tank come il Chicago World Affairs Council raccomandava all’amministrazione Obama “la promozione della libertà di religiosa come uno strumento per appoggiare i soggetti religiosi nell’indebolire il terrorismo a sfondo religioso e promuovere una democrazia stabile”.

Clicca qui per leggere l’annuncio della Casa Bianca sulla nomina della Cook.
Clicca qui per consultare l’analisi di Thomas Farr.
Clicca qui per conoscere le raccomandazioni del Chicago World Affairs Council.

invia ad un amico

visualizza per la stampa

Sostieni i Media Pime

logo Media Pime

Pime Giovani

focsiv

Web Design www.horizondesign.it